La Rete

La Rete

Oggi, siamo tutti coscienti del fatto che per favorire il benessere dei cittadini e per ottenere uno sviluppo sostenibile del territorio è necessario “fare sistema”, ovvero unire le forze e collaborare con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita della comunità locale.

Ma com’è possibile passare dalle buone intenzioni ai risultati?

L’esperienza ci dice che questo può concretizzarsi solo attraverso un “percorso di rete”, realizzato da un insieme di attori, di intelligenze, di motivazioni, di interazioni e di competenze differenti collegati tra loro.

Il lavoro in rete rappresenta un autentica possibilità di intervento in quelle situazioni complesse in cui l’elevato grado di “dis-funzionalità” sociale del singolo o del gruppo familiare possono compromettere e rendere ardua qualsiasi altra modalità di intervento.

La Rete sociale, infatti, risulta essere strumento che premia non solo la qualità dell’intervento sociale, ma anche la sua quantità; sia come numero di casi realizzabili in termini di obiettivi, sia come concreta possibilità in termini economici. 

Riassumendo, creare una Rete sociale significa:

  • Creare legami e connessioni
  • Creare integrazione sociale
  • Attivare processi d’aiuto
  • Favorire opportunità di comunicazione tra persone, enti, risorse
  •  Agire a partire dai punti di forza 
  • Sviluppare coinvolgimento e dinamismo nel sociale 
  • Creare le premesse al benessere del cittadino (fine ultimo)

Cosa è “La Rete”:

Un opuscolo, un’almanacco che racchiude e abbraccia al proprio interno tutta la galassia di realtà che operano nel sociale (Cooperative Sociali, Associazioni, Fondazioni, Organi religiosi e di carità) presenti e operanti sul territorio cavese, con l’intento di comunicare, con la maggiore chiarezza possibile, tutte le informazioni utili sulle attività socio–assistenziali e ricreativo– culturali poste in essere e rendere trasparente le modalità di erogazione dei servizi.

Come si articola il servizio offerto:

Ogni Cooperativa Sociale, Associazione, Fondazione (di seguito chiamate “attore sociale”) interessata, acquista un proprio spazio, che consiste in una pagina, all’interno dell’opuscolo.

Struttura della pagina:

  • INTESTAZIONE: Al centro, in alto, è previsto il nome dell’attore sociale, eventualmente con il proprio logo
  • FOTO: Immediatamente sotto quella che è l’intestazione è previsto un riquadro che conterrà la foto dell’attore sociale (ovviamente la scelta della foto sarà a cura dell’attore stesso)
  • STORIA + ATTIVITA’: Sotto la foto, ecco uno spazio in cui verrà inserita la storia dell’attore sociale e le attività poste in essere. (Si assicura piena libertà decisionale rispetto a quelli che sono i contenuti della parte testuale)
  • CONTATTI: Infine, un ultimo spazio, previsto a fondo pagina, dedicato ai contatti dell’attore sociale (Indirizzo, recapiti telefonici, e-mail, riferimenti ai Social Network etc.)

Un ulteriore servizio proposto è L’Agenda Social che consta in:

  • Apertura Pagina Facebook denominata “La Rete”, attraverso la quale pubblicizzare e dare visibilità a tutti gli eventi e attività poste in essere dagli attori sociali aderenti all’iniziativa.

[Ogni attore sociale, provvederà a contattare lo Staff de “La Rete” tramite messaggio privato su Facebook oppure via e-mail ad info.cavafelix@gmail.com fornendo tutti i riferimenti dell’evento da pubblicizzare (cosa,come, dove, quando).]

Infine, tramite alcuni protocolli d’intesa con alcuni del territorio a cui la Cooperativa Cava Felix sta lavorando, si cercherà di garantire una maggiore “presenza sul web” agli enti aderenti al Progetto.

Obiettivi:

Attraverso la pubblicazione dell’opuscolo, la Cooperativa Sociale Cava Felix, intende:

  • Favorire il coinvolgimento di tutti i soggetti presenti sul territorio cavese che erogano prestazioni sociali.
  • Fornire un servizio di rete vera e propria, una bussola attraverso cui il cittadino/lettore potrà orientarsi, verificare la presenza di determinati servizi sul territorio e contattare l’attore sociale più indicato per far fronte alle proprie necessità.
  • Avere un prodotto unico ed “esportabile”, anche e soprattutto fuori dalla realtà cittadina locale, con il fine di mostrare la varietà e le capacità del Terzo settore locale.

Ecco un’estratto dell’intervista post-conferenza stampa di presentazione dei progetti di Cava Felix:

 

Sfoglia l’opuscolo de La Rete

 

Questo Progetto Culturale è stato protocollato al Comune di Cava de’ Tirreni in data 08/03/2016 (n. prot. 201600014035)