Ottima la seconda (Vacanza Accessibile)!

Diario della seconda Vacanza Accessibile di Cava Felix 

Si è conclusa con successo anche la seconda settimana di Vacanze Accessibili organizzate dalla Cooperativa Sociale Cava Felix.

Un gruppo di sei persone con disabilità ha soggiornato a Paestum, senza genitori, familiari o senza accompagnatori ufficiali, in un clima divertente e rilassante. Ancora una volta abbiamo dimostrato che con la collaborazione, con l’auto mutuo aiuto, attraverso una costante emancipazione sociale, tutto si può fare!

Qualcuno la chiama evoluzione, crescita personale, resilienza, adattamento e funzionamento in rapporto all’ambiente, noi semplicemente “il naturale corso delle cose”.

Ecco un Diario sintetico di questa splendida settimana:

Il primo giorno abbiamo preso possesso delle camere, imparato le regole dell’hotel, gli orari dei pasti, l’utilizzo degli spazi comuni, scritto un cartellone per avere più chiare le cose e giocato a bordo piscina. Abbiamo fatto amicizia con altri ospiti dell’hotel, chiacchierato tanto e poi a cena abbiamo fatto conoscenza con il maitre e i camerieri.

Il secondo giorno, dopo la colazione abbiamo ecco le attività di risveglio muscolare a bordo piscina, con giochi e sport, altri ospiti, vedendoci, si sono messi a fare gli stessi movimenti per risvegliare i muscoli, ed è stato divertente notare che ci imitavano. Dopo abbiamo fatto il bagno in piscina divertendoci tanto tra schizzi, lazzi e frizzi. Dopo pranzo abbiamo parlato di noi! Per conoscerci meglio abbiamo realizzato dei disegni e scritto quali sono le nostre paure e i nostri desideri/sogni, abbiamo trascorso il pomeriggio in piscina, siamo andati a cena e poi abbiamo giocato tutti insieme.

Il terzo giorno, dopo colazione, siamo andati a mare, al Lido Venere! È stato bellissimo posizionarsi in spiaggia insieme a tutti gli altri, tuffarsi, spruzzarsi e bagnarci a vicenda. A pranzo una spaghettata ai frutti di mare presso il ristorante del lido, ha messo tutti d’accordo e dopo il meritato riposo, spostandoci verso l’area più libera abbiamo giocato con racchettoni e volani. Stanchi ma felici, abbiamo cenato in hotel e poi giocato al mimo.

Il quarto giorno è trascorso tra tuffi in piscina, giochi di gruppo, relax e preparazione all’uscita pomeridiana. Abbiamo visitato il Parco archeologico di Paestum, i Templi, che da giugno 2016, grazie al nuovo Direttore Gabriel Zuchtriegel, sono accessibili. È stato realizzato un percorso sperimentale che ha abbattuto le barriere architettoniche consentendo a tutti di entrare nel tempio di Hera. La passeggiata archeologica è stata resa ancor più interessante grazie alla guida, dott. Marco Vasile, che ha spiegato con linguaggio semplice ed efficace, nonché accattivante, tutta la storia dall’insediamento greco. Di ritorno in hotel abbiamo passeggiato per via Magna Grecia, tra botteghe e souvenir. Molti di noi hanno acquistato cartoline e regalini per i familiari. Dopo la cena abbiamo fatto un pigiama party divertendoci tanto.

Il quinto giorno dopo la colazione, abbiamo giocato, cantato, accolto e coinvolto amici e ospiti che ci sono venuti a trovare. Abbiamo realizzato il cartellone “Il Nostro Cammino” disegnando con i pennarelli le sagome dei nostri piedi e delle nostre mani, animandoli con ghirigori e fumetti. Dopo pranzo siamo andati a mare, al Lido Venere, e tra tuffi e giochi abbiamo aspettato il tramonto per vedere il sole tuffarsi sull’isola di Capri. A tarda sera, dopo cena, abbiamo scritto la nostra valutazione sul cartellone denominato “Daily Evaluation Poster” attaccando il nostro personalissimo post-it di pensieri su queste splendide ed uniche esperienze (ogni giorno, a sera, attaccavamo la valutazione giornaliera).

Il sesto giorno abbiamo preparato i bagagli per lasciare le camere, che tristezza, è già finita! L’ultima colazione prima della partenza, baci, abbracci, qualche lacrima e tanti “arrivederci”; con un pennarello colorato, ognuno ha lasciato la sua opinione sul mega cartellone, il ritorno a Cava è stato solo un arrivederci a presto.